IL MINIATURISTA di JESSIE BURTON

E’ una lettura che lascia sensazioni opposte e contrastanti. E’ impossibile non essere colpiti dall’atmosfera cupa e opprimente come quella che viene descritta in modo così minuzioso e dettagliato. Si viene trasportati nell’Amsterdam calvinista del 1686. Nella viene data in sposa al facoltoso Johannes Brandt che la userà solo come paravento nei confronti di una società bigotta e puritana. Faticherà la giovane Nella a trovare una propria dimensione e in tutto questo si muoverà un miniaturista che le farà pervenire perfette miniature per la sua casa di bambole. Miniature che avranno un qualcosa di tragicamente premonitorio.

Nella cercherà di aiutare il marito che l’ha sempre ignorata come moglie, cercherà di capire sua cognata Marin, lotterà contro l’ombra sempre più presente del Miniaturista. Tutto si compirà in modo tragico ma si intuisce che Nella potrà rialzarsi da tutto quel dolore. Quello che non si riesce a comprendere a questo punto è il ruolo del Miniaturista.

Bompiani RCS libri Spa Milano, io ho acquistato un’edizione Mondolibri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...