EDUCAZIONE SIBERIANA di NICOLAI LILIN

«C’è chi si gode la vita, c’è chi la soffre, invece noi la combattiamo». Esordisce così, con un antico detto degli Urca Siberiani. Nicolai Lilin ci guida per mano tra i ranghi della comunità in cui è cresciuto e che lo ha forgiato per poter essere un criminale onesto. Sulla sua pelle si intrecciano tatuaggi mai banali e che solo i veri criminali sanno leggere come un libro stampato. Ci perderemo nella Transnistria e a Tiraspol, in un mondo per noi culturalmente lontano. Un romanzo autobiografico che per molti giornalisti è solo un audace mix di menzogne.  Non spetta a me dirimere il dilemma. E’ un racconto coinvolgente che rimarrà impresso nei ricordi di chi lo leggerà come quei tatuaggi che attraversano la vita del protagonista.

Io ho acquistato un’edizione Einaudi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...