L’ORA PIU’ BUIA di ANTHONY McCARTEN

La gatta con gli occhiali

Winston Churchill è stato uno dei protagonisti più importanti sul palcoscenico della seconda guerra mondiale. In questo romanzo se ne analizzano la storia che ha fatto e attraversato, il lato personale e il rapporto difficile con il padre che lo ha sempre giudicato un inetto buono a nulla. Conseguenza di questo legame malato, fu la depressione di Winston che si sentiva solo un incapace. Passava ore nel cesellare ogni parola dei suoi discorsi e nello studio della retorica. Andava a dormire a tarda ora e iniziava la mattinata lavorativa direttamente dal letto, non negandosi un Whiskey fin dalla colazione. Non potrò mai più guardare un documentario di storia senza immaginarmi l’austero Churchill con i suoi cappotti scuri sotto i quali indossava biancheria di pura seta rosa o il pensare ai suoi due bagni quotidiani con abluzioni così abbondanti che l’acqua della vasca debordava, allagando il piano terra di Downing Street.

View original post 12 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...