I LEONI DI SICILIA di STEFANIA AUCI

E’ il mare che con il suo respiro ci racconta la storia della famiglia Florio dal 1799 al 1868. Da facchini “portarobbe” a gran signori di Palermo, Marsala e Favignana. Ignazio e Vincenzo da affittuari di una putìa di aromateria diventeranno imprenditori illuminati e intraprendenti. Vincenzo, rimasto solo, continuerà con una vita dedita al lavoro e si innamorerà di una donna non adatta al nome di Casa Florio. La sposerà nonostante tutto ma solo dopo aver avuto il terzo figlio, un maschio, a cui imporrà il nome di Ignazio. Perché in Casa Florio ci dovranno sempre essere un Ignazio e un Vincenzo.

Impossibile non innamorarsi di questo romanzo che poco inventa e molto racconta.

Casa Editrice Nord – regalo gradito della mia amatissima nipote

TORTA PASQUALINA – EASTER CAKE (IT IS NOT A SWEET IT IS A SALTED RECIPE)

Per il ripieno:

  • 500 grammi di spinaci e bietole lessi (mix in base ai vostri gusti). Togliete l’acqua in eccesso strizzando a dovere le verdure.
  • 250 grammi di ricotta
  • 80 grammi di grana padano grattugiato
  • 1 uovo
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.

 

Prendete le verdure e sminuzzatele. Aggiungete tutti gli ingredienti e amalgamate.

 

Per la pasta Brisé

  • 500 grammi di farina 00
  • 250 grammi di burro freddo
  • 125 grammi di acqua fredda
  • 1 pizzico di sale

 

Per realizzare la pasta Brisé occorre un mixer. Inserite la farina e il burro freddo a tocchetti. Azionate il mixer e dopo due minuti aggiungete l’acqua fredda. Lavorate il composto con mixer per altri due minuti. Avrete ottenuto così un composto omogeneo. Dividetelo in due e stendetelo con l’aiuto di un mattarello.

 

Prendete una teglia da 24 cm e dal bordo alto. Rivestitela di carta forno. Stendete un disco di pasta Brisé sul fondo e per circa 4 cm sui lati della teglia. Versate al suo interno il ripieno e livellatelo con l’aiuto di un cucchiaio. Sempre con il cucchiaio fate pressione sui 4 lati a croce. Formate così 4 nidi all’interno dei quali spaccherete 4 uova. Fate attenzione a non rompere il tuorlo.

Adesso adagiate sopra il secondo disco di pasta Brisé e sigillate i bordi aiutandovi con dei pizzicotti o con una forchetta.

 

Cuocete in forno a 180 gradi per 50 minuti o più a seconda dei vostri gusti.

 

 

For the stuffing:

  • 500 grams of spinach and boiled beets (mix according to your tastes). Remove excess water by squeezing the vegetables properly.
  • 250 grams of ricotta
  • 80 grams of grated Grana Padano cheese
  • 1 egg
  • Nutmeg to taste
  • Salt to taste.

 

Take the vegetables and chop them. Add all the ingredients and mix.

 

For the Brisé pasta

  • 500 grams of 00 flour
  • 250 grams of cold butter
  • 125 grams of cold water
  • 1 pinch of salt

 

To make Brisé pasta you need a mixer. Insert the flour and the cold butter into chunks. Run the mixer and after two minutes add the cold water. Work the mixture with a mixer for another two minutes. You will have thus obtained a homogeneous compound. Divide it in two and roll it out with the help of a rolling pin.

 

Take a 24 cm pan with a high edge. Cover it with parchment paper. Roll out a disc of Brisé pasta on the bottom and about 4 cm on the sides of the pan. Pour the filling inside and level it with the help of a spoon. Always with the spoon press on the 4 cross sides. Thus you form 4 nests inside which you will split 4 eggs. Be careful not to break the yolk.

Now lay the second Brisé disc on top and seal the edges with the help of pinches or a fork.

 

Bake at 180 degrees for 50 minutes or more depending on your taste.

PIZZA

E’ un impasto ad alta idratazione. Impossibile che non riesca.

Dosi:

  • 400 grammi di farina
  • 300 grammi di acqua
  • 20 grammi di olio d’oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 10 grammi di lievito di birra

 

Mettere in una ciotola la farina, il sale e lo zucchero. Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e olio e versarlo nella ciotola. Amalgamare con una spatola gli ingredienti. Coprire con una pellicola e mettere per almeno 12 ore in frigo. Potete far lievitare il composto anche 24 ore.

Togliere la ciotola dal frigo, infarinare abbondantemente il piano di lavoro e rovesciare il composto lievitato. Stenderlo con l’aiuto di farina e mattarello. Ripiegare il composto a in quattro pieghe e rimetterlo nella ciotola ben infarinata a lievitare altre due ore.

Stendete in una teglia su cui avrete cosparso della semola rimacinata e, aiutandovi con le mani date la forma alla vostra pizza. Cospargetela di salsa di pomodoro e mettetela nella parte bassa del forno preriscaldato a 250 gradi per 15 minuti.

Continuate la cottura a metà forno per altri 15 minuti.

Aggiungete la mozzarella e fate cuocere per altri due minuti.

La vostra pizza alta e ben lievitata sarà pronta. Buon appetito

 

It is a highly hydrating dough. Couldn’t fail.

Dose:

  • 400 grams of flour
  • 300 grams of water
  • 20 grams of olive oil
  • 1 teaspoon of salt
  • 1 teaspoon of sugar
  • 10 grams of brewer’s yeast

 

Put the flour, salt and sugar in a bowl. Dissolve the yeast in the warm water and oil and pour it into the bowl. Mix the ingredients with a spatula. Cover with plastic wrap and put in the fridge for at least 12 hours. You can let the mixture rise even 24 hours.

Remove the bowl from the fridge, flour the work surface abundantly and turn the leavened mixture over. Roll it out with the help of flour and rolling pin. Fold the mixture in four folds and put it back in the well floured bowl to rise another two hours.

Spread in a pan on which you will have sprinkled with the re-milled semolina and, helping yourself with your hands, give the shape to your pizza. Sprinkle it with tomato sauce and put it in the lower part of the preheated oven at 250 degrees for 15 minutes.

Continue cooking halfway through the oven for another 15 minutes.

Add the mozzarella and cook for another two minutes.

Your high, well-leavened pizza will be ready. Enjoy your meal

IN CUCINA CON VOI! di BENEDETTA ROSSI

Benedetta è la nostra vicina di casa virtuale. E’ sempre con noi, basta prendere un suo libro e sfogliarlo. Risolve problemi di pranzi veloci o dolci gustosissimi e poco complicati. Mi ha insegnato a fare il pane e, anche se vado sul suo blog per controllare velocemente una ricetta, non posso rinunciare allo sfogliare uno dei sui libri.

Stavolta ha coinvolto tutta la famiglia e aperto l’album dei ricordi. Ormai su Marco, il cane Nuvola, la mamma, le zie, la nonna e i nipoti, ne sappiamo più noi di un parente stretto. Quando sono arrivata all’indice mi sono un attimo persa ma poi invece ho visto che, oltre a raggruppare le ricette per eventi, le ha divise in dolci e salate. Grazie Benedetta, sei unica.

Ho acquistato un’edizione Mondadori

BISCOTTI DELLA QUARANTENA – QUARANTINE COOKIES

BISCOTTI DELLA QUARANTENA

Nati dall’impossibilità di uscire, sono biscotti molto semplici da realizzare ma ad alto contenuto di cioccolato. La prova è andata bene e la voglio condividere con voi:

 

  • Farina 350 grammi
  • Zucchero 180 grammi
  • Cioccolato fondente 300 grammi
  • Cacao amaro 30 grammi
  • Olio di semi di girasole 90 grammi
  • Acqua 60 grammi
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • Zucchero a velo q.b.

 

Tritate il cioccolato abbastanza finemente. Amalgamate lo zucchero con l’acqua e l’olio di semi di girasole. Aggiungete due uova sbattute. Amalgamate farina, cacao, lievito e per ultimo il cioccolato. Il vostro composto deve risultare solido e dall’aspetto liscio. Aiutandovi con un cucchiaio porzionate delle palline e rotolatele nello zucchero a velo. Adagiatele su di una teglia rivestita con carta forno. Mettete in forno preriscaldato a 180 gradi per 15 – 16 minuti. Mangiateli e consolatevi.

 

 

QUARANTINE COOKIES

Born from the inability to go out, they are very simple biscuits to make but with a high chocolate content. The test went well and I want to share it with you:

 

  • Flour 350 grams
  • Sugar 180 grams
  • Dark chocolate 300 grams
  • Bitter cocoa 30 grams
  • Sunflower oil 90 grams
  • Water 60 grams
  • 2 eggs
  • 16 gr of baking powder
  • Icing sugar to taste

 

Chop the chocolate finely enough. Mix the sugar with the water and sunflower oil. Add two beaten eggs. Mix flour, cocoa, yeast and finally the chocolate. Your compound must be solid and smooth-looking. Using a spoon, portion the balls and roll them in the icing sugar. Place them on a baking tray lined with parchment paper. Put in a preheated oven at 180 degrees for 15 – 16 minutes. Eat them and console yourself.

FESTA DI FAMIGLIA di SVEVA CASATI MODIGLIANI

Un romanzo moderno che descrive i nuovi intrecci familiari che nascono da amicizie forti, intessute nel corso della vita. Quelle amicizie spensierate che ti tendono sempre una mano nei momenti di difficoltà. Quattro donne indipendenti a cui la vita non fa sconti. Un “Sex and the City” all’italiana molto gradevole e da leggere in un soffio.

Sperling & Kupfer Editori S.p.A. – io ho acquistato un’edizione Mondolibri

I BASTARDI DI PIZZOFALCONE di MAURIZIO DE GIOVANNI

E’ il romanzo in cui il commissariato di Pizzofalcone riprende vita dopo che i poliziotti corrotti sono stati messi in galera. I nuovi elementi, scarti e personaggi scomodi degli altri commissariati, vengono accolti da Palma, vice questore capo che cercherà di creare uno spirito di gruppo tra tutte le risorse che avrà a disposizione. Il primo caso da risolvere farà rinascere il commissariato i cui elementi adotteranno con orgoglio il soprannome di Bastardi.

Giulio Einaudi Editore, io ho acquistato un’edizione Mondolibri

Km 123 di ANDREA CAMILLERI

Un giallo veloce, perfetto, pieno di colpi di scena. Dialoghi precisi e una trama senza sbavature. Un costruttore a cui piace correre la cavallina, pagherà molto care le sue infedeltà ma verrà punita maggiormente la sua amante. A quel punto le situazioni si intrecciano fino ad arrivare alla logica soluzione.

In appendice è pubblicato anche un intervento dell’autore al convegno “Scrittori e critici a confronto” tenutosi all’Università degli Studi di Roma Tre il 24-25 marzo 2003, in cui parla dell’evoluzione del romanzo giallo e della prima collana di libri che gli dette questo nome.

Camilleri resterà sempre nel mio cuore e soprattutto i suoi romanzi sugli scaffali della mia libreria.

Edizioni Mondadori Retail, io ho acquistato un’edizione Mondolibri

LA DONNA DEL RITRATTO di KATE MORTON

 

Il tempo è la dimensione infinita che riunisce le storie di vite presenti e passate. L’amore, la miseria, la guerra, i fantasmi e il lento scorrere del Tamigi. La campagna Inglese e le vecchie dimore dagli scricchiolii sinistri e dai nascondigli segreti. La speranza di un futuro migliore che si infrange contro un muro di crudeltà e lo scorrere della vita, lenta, veloce e impetuosa come il fiume. Alla fine, molti misteri saranno svelati.

Sperling & Kupfer, io ho acquistato un’edizione Mondolibri

BELLO, ELEGANTE E CON LA FEDE AL DITO di ANDREA VITALI

Rosa o Rossella Pescegalli. Quale delle due indoli prenderà il sopravvento nella vita della protagonista. L’imprevedibile Rossella O’Hara o la più razionale Rosa, ragazza di Bellano, delusa da un amore giovanile e che, ormai trentacinquenne, si ritrova tra le braccia di un aitante oculista con il pallino della caccia alle gonnelle? Il romanzo ha il finale aperto, ognuno se lo può immaginare come vuole. La storia è tracciata con leggerezza e sarà impossibile non fare un tifo da stadio per la protagonista del romanzo.

Garzanti srl – Io ho acquistato un’edizione Mondolibri