Blog

I BASTARDI DI PIZZOFALCONE di MAURIZIO DE GIOVANNI

E’ il romanzo in cui il commissariato di Pizzofalcone riprende vita dopo che i poliziotti corrotti sono stati messi in galera. I nuovi elementi, scarti e personaggi scomodi degli altri commissariati, vengono accolti da Palma, vice questore capo che cercherà di creare uno spirito di gruppo tra tutte le risorse che avrà a disposizione. Il primo caso da risolvere farà rinascere il commissariato i cui elementi adotteranno con orgoglio il soprannome di Bastardi.

Giulio Einaudi Editore, io ho acquistato un’edizione Mondolibri

Km 123 di ANDREA CAMILLERI

Un giallo veloce, perfetto, pieno di colpi di scena. Dialoghi precisi e una trama senza sbavature. Un costruttore a cui piace correre la cavallina, pagherà molto care le sue infedeltà ma verrà punita maggiormente la sua amante. A quel punto le situazioni si intrecciano fino ad arrivare alla logica soluzione.

In appendice è pubblicato anche un intervento dell’autore al convegno “Scrittori e critici a confronto” tenutosi all’Università degli Studi di Roma Tre il 24-25 marzo 2003, in cui parla dell’evoluzione del romanzo giallo e della prima collana di libri che gli dette questo nome.

Camilleri resterà sempre nel mio cuore e soprattutto i suoi romanzi sugli scaffali della mia libreria.

Edizioni Mondadori Retail, io ho acquistato un’edizione Mondolibri

LA DONNA DEL RITRATTO di KATE MORTON

 

Il tempo è la dimensione infinita che riunisce le storie di vite presenti e passate. L’amore, la miseria, la guerra, i fantasmi e il lento scorrere del Tamigi. La campagna Inglese e le vecchie dimore dagli scricchiolii sinistri e dai nascondigli segreti. La speranza di un futuro migliore che si infrange contro un muro di crudeltà e lo scorrere della vita, lenta, veloce e impetuosa come il fiume. Alla fine, molti misteri saranno svelati.

Sperling & Kupfer, io ho acquistato un’edizione Mondolibri

BELLO, ELEGANTE E CON LA FEDE AL DITO di ANDREA VITALI

Rosa o Rossella Pescegalli. Quale delle due indoli prenderà il sopravvento nella vita della protagonista. L’imprevedibile Rossella O’Hara o la più razionale Rosa, ragazza di Bellano, delusa da un amore giovanile e che, ormai trentacinquenne, si ritrova tra le braccia di un aitante oculista con il pallino della caccia alle gonnelle? Il romanzo ha il finale aperto, ognuno se lo può immaginare come vuole. La storia è tracciata con leggerezza e sarà impossibile non fare un tifo da stadio per la protagonista del romanzo.

Garzanti srl – Io ho acquistato un’edizione Mondolibri

SAHARA di CLIVE CUSSLER

Se proprio devo suggerire un solo romanzo di Cussler per avvicinare a questo autore chi ancora non lo ha letto, consiglio Sahara. Dirk Pitt, instancabile e invincibile, ci farà vivere un’avventura fantastica. Più ingegnoso di James Bond, riuscirà nell’impossibile, portando giustizia ai deboli e facendo arrabbiare l’ammiraglio Sandecker. Da non perdere.

Io ho acquistato un’edizione Longanesi & C.

LA FIGLIA DI MISTRAL di JUDITH KRANTZ

Una storia d’amore che inizia nel 1925 e che attraversa tre generazioni, madre, figlia e nipote, legate a doppio filo con il pittore bohémien Julien Mistral. Un artista che porta lo stesso nome del vento che capriccioso soffia in Provenza e che scompiglierà le pagine del vostro libro per portarvi in un sogno dolceamaro di sentimenti e poesia.

Ho acquistato un’edizione Mondadori – De Agostini libri

SCOLE PISTOIESI – PANINI ALL’ANICE E UVETTA

Preparare prima l’impasto:

500 grammi di farina Manitoba 0

500 grammi di farina 00

500 grammi di acqua tiepida

25 grammi di lievito di birra fresco

10 grammi di sale

30 grammi di zucchero

40 grammi di burro fuso

40 grammi di margarina fusa

Lavorare l’impasto con una planetaria, sciogliendo il lievito nell’acqua tiepida prima di aggiungerla all’impasto. Togliere il composto quando sarà incordato al gancio e continuare per qualche minuto a lavorarlo sulla spianatoia in legno. Piegare il panetto liscio così ottenuto e metterlo a lievitare per almeno un’ora.

Nel caso non abbiate la planetaria, lavorate l’impasto in modo energico per almeno 10 minuti.

Una volta lievitato aggiungere:

1 uovo

150 grammi di zucchero

20 grammi di semi di anice

200 grammi di uvetta (farla rinvenire in un po’ di cognac o acqua se preferite)

Formare panetti tondi da circa 80 grammi e farli lievitare per circa un quarto d’ora. Poi allungarne le punte, formando delle losanghe decise. Far lievitare per 30 minuti e fare un taglio longitudinale. Far lievitare ancora per un quarto d’ora. Aggiungere lo zucchero in granella e infornate in forno statico già caldo a 200 gradi per 15 – 20 minuti. Durante la cottura, mettete un pentolino d’acqua in forno.

Sciroppo:

50 grammi di zucchero

100 grammi di acqua

Realizzate lo sciroppo con cui lucidare le scole, sciogliendo sul fuoco lo zucchero nell’acqua e cospargetene i vostri panini appena sfornati.

PISTOIAN SHIELDS – BRIOCHES WITH ANIS AND RAISIN

Prepare the dough first:

500 grams of Manitoba flour 0

500 grams of 00 flour

500 grams of warm water

25 grams of fresh brewer’s yeast

10 grams of salt

30 grams of sugar

40 grams of melted butter

40 grams of melted margarine

 

Mix the dough with a planetary mixer, dissolving the yeast in warm water before adding it to the dough. Remove the mixture when it is strung on the hook and continue working on the wooden pastry board for a few minutes. Fold the so-obtained smooth dough and let it rise for at least an hour.

If you do not have the planetary mixer, work the dough vigorously for at least 10 minutes.

 

Once leavened add:

1 egg

150 grams of sugar

20 grams of anise seeds

200 grams of raisins (soak in a little cognac or water if you prefer)

 

Form round loaves of about 80 grams and let them rise for about a quarter of an hour. Then lengthen the ends, forming some decisive lozenges. Let rise for 30 minutes and make a longitudinal cut. Let it rise again for a quarter of an hour. Add the sugar in grains and bake in a pre-heated oven at 200 degrees for 15 – 20 minutes. While cooking, place a saucepan of water in the oven.

 

Syrup:

50 grams of sugar

100 grams of water

 

Make the syrup with which to polish the drains, melting the sugar in the water on the fire and sprinkle your freshly baked rolls.