Cosa c’è di più bello ed affascinante dello scoprire il mondo. Viaggiare permette di ammirare nuovi orizzonti anche dentro noi stessi.

RODI (luglio 2016)

E’ una meta facile da raggiungere dall’Italia e si presta per sperimentare i primi viaggi auto-organizzati. Facilissimo prenotare un aereo ed atterrare al suo aeroporto. Io mi sono spostata con la Ryanair. Arrivata lì, subito fuori c’è l’aera taxi, 25 euro per raggiungere la città. Sono rimasta due giorni a Rodi città per godermi proprio il centro storico, il lungomare ed il suo clima. I locali del centro o il semplice stare al fresco sotto gli enormi ficus benjamin. Ho pernottato all’hotel Angela Suits & Lobby alla cifra di 29 euro a coppia. Senza colazione. O meglio, per chi voleva nella hall c’erano biscotti e caffè americano a dare il buongiorno. Posto pulito, nuovo e con aria condizionata. che chiedere di più per € 14,50 a testa. Dimenticavo era anche a dieci minuti a piedi dal lungomare e dal centro storico.

Vicino all’albergo c’erano tantissimi noleggi auto. Preferisco non noleggiare in aeroporto per spuntare prezzi migliori. Per 12 giorni ho noleggiato una Fiat Panda per 150 euro con la possibilità di riconsegnarla in aeroporto.

Il resto del soggiorno l’ho passato tra la cittadina di Pefkos ed il girovagare per il resto dell’isola. A Pefkos ho prenotato un appartamento per 12 giorni a 480 euro. Kouros Studios.

Consiglio a tutti vivamente di prenotare qualsiasi spostamento usando un portale via internet come booking, Trivago o quello che volete, basta che non andiate direttamente. Sono passati i tempi in cui c’erano i cartelli con su scritto Domatia e si faceva l’affare trattando con il proprietario. Per esperienza ho visto che rincarano i prezzi anche di 20 euro al giorno rispetto che alla prenotazione via internet pertanto, muovetevi sempre con un tablet in borsa. Nei locali il wifi è gratuito e mentre vi mangiate le mezedes e vi ubriacate con l’ouzo, vi fate anche un bel piano di pernottamenti.

Cosa vedere? Oltre alla città antica di Rodi, c’è Kallithea, un sito meraviglioso e ristrutturato. Il costo per accedere è 3 euro durante il giorno ed ingresso libero dopo le 20.00. Vi consiglio di andarci è un complesso termale e balneare risalente al periodo coloniale Italiano (1928). Rimarrete colpiti dall’architettura della rotonda.

Lindos e la sua acropoli, impossibile non visitare il paesino bianco ma attenzione, è veramente molto sfruttato. Ci sono sciami di turisti difficili da evitare e vi consiglio di non salire sull’asinello per raggiungere l’acropoli, è molto meglio passeggiare all’ombra degli ulivi e vedere le signore greche che vendono lavori di cucito lungo la salita. Tranquilli, arrivati in cima mi maledirete per il caldo e la fatica, ma la vista sarà impagabile.

Pefkos, il mio paesino. Il luogo dove rimango ogni volta. Dove nuoto e dove l’acqua è trasparente e calma come una piscina fino alle due del pomeriggio, poi il vento ne agita un po’ le acque, ma quella brezza non è fastidiosa per prendere il sole. E’ il posto anche più conveniente per pernottare. Ci tornerò presto.

Faliraki, ok ragazzi, pronti a far casino. E’ un luogo che non fa per me, ma per chi cerca vita notturna sfrenata, è questo il posto giusto. Terribilmente frequentato da inglesi e da chi è un forte bevitore. Auguri.

Valle delle Farfalle, è un luogo molto sfruttato ma a me è piaciuto e piace molto. Ogni volta ci ritorno. E’ una passeggiata in salita al fresco degli alberi. Si potranno ammirare le farfalle che danno il nome a questa valle. Mettetevi scarpe comode e portatevi da bere. Non prendete la passeggiata come i lavori forzati. Avete ampia possibilità di riprendere fiato durante il percorso.

Epta Piges,  sarà interessante percorrere a piedi il tunnel che collega le sette sorgenti al lago Lutani. Lungo 150 metri e completamente al buio, vi sfido a non accendere mai la torcia del telefonino.

Se siete appassionati di surf andate sulla punta meridionale a Prassonissi. Io odio il vento e non riesco a starci mai più di dieci minuti, ma chi ama questo sport sicuramente considererà quella spiaggia un Paradiso. Risalendo poi da Prassonissi verso la zona di Apolacchia, troverete sempre zone molto ventose e sfruttate per il surf, fino ad Ixia. Ripeto, io amo il nuoto, preferisco la calma di Pefkos.

Cibo…, ma per carità vi ingrassate. Evitiamo questo tasto. Si mangia sempre troppo.